Per bambini immigrati classe separate: approvata Mozione Lega

La Camera dei Deputati ha approvato, all’interno del pacchetto scuola, una mozione voluta dalla Lega Nord che impegna il governo a “rivedere il sistema di accesso degli studenti stranieri alla scuola di ogni ordine e grado, favorendo il loro ingresso, previo superamento di test e specifiche prove di valutazione”. Ne danno notizia alcuni quotidiani, tra cui ‘la Repubblica’, ‘l’Unità’ e il ‘Corriere della Sera’.

“In pratica – secondo quanto denunciato da ‘La Repubblica’ – gli immigrati che non superano il test di ammissione dovranno frequentare classi separate, ‘classi ponte’ recita il testo, ‘per l’apprendimento della lingua italiana, propedeutiche all’ ingresso degli studenti stranieri nelle classi permanenti'”.

Una misura, scrive Francesco Merlo su ‘la Repubblica’, mai presa da “nessun paese civile”. “Prove tecniche di discriminazione a scuola” titola ‘l’Unità’ in prima pagina mentre il ‘Corriere della Sera’ riporta la critica di Piero Fassino, che definisce la proposta “abietta”.

No comment del sindaco di Roma, Gianni Alemanno, su l’introduzione di classi riservate agli studenti immigrati. Rispondendo ad una domanda dei cronisti, a margine dell’inaugurazione dell’anno accademico del Campus biomedico di Roma, se in una citta’ fortemente multietnica come Roma una simile disposizione possa essere applicata il sindaco ha detto che “si tratta di un’iniziativa a carattere nazionale. E’ troppo presto per valutarla. Studierò il caso”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.