Gli Stati Uniti incapaci contro la crisi finanziaria

Il ministro delle Finanze statunitense Henry Paulson, parla dell’incapacità degli Stati Uniti nel combattere la crisi finanziaria in modo efficace. Nell’intervista al Financial Times dice: “Abbiamo avuto una crisi storica, ma non avevamo un piano”, per il Ministro l’incapacità è dovuta principalmente ad un sistema normativo obsoleto rispetto agli eccessi del sistema finanziario, sistema che non è mutato dopo il piano di salvataggio da 700 miliardi di dollari, di cui già Paulson a novembre aveva detto non “è la panacea per tutti i nostri problemi economici”.
Oramai nelle ultime tre settimane in carica il ministro delle Finanze si aspetta che i suoi successori migliorino il sistema di regolamentazione. In fine Paulson non minimizza l’intervento attuato contro la crisi dicendo che le banche erano meno inclini a prestare denaro senza le misure adottate.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.