Granata a Micicchè: “La verità fino alle estreme conseguenze”

“Spatuzza? Forse pagato da magistrati” alla dichiarazione del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Miccichè risponde Fabio Granata (Pdl), vice Presidente della Commissione Antimafia che commentando l’intervista ai microfoni di CNRmedia dichiara: “Quello di Miccichè è un passo falso”, ed aggiunge: “Dobbiamo avere la capacità di affrontare con estrema serietà e rigore queste vicende che sono complesse. Bisogna ovviamente cercare i riscontri alle parole di Spatuzza che così come sono state pronunciate non rappresentano che chiacchiere. La verbalizzazione di queste parole è un dovere processuale, perché sono inserite in una dinamica in cui, nell’istruttoria dipartimentale, le parole dello Spatuzza andavano risentite in udienza. Ma non significa assolutamente nulla”.Granata continua: “Io eviterei di amplificare ulteriormente questa vicenda con considerazioni che possono mediaticamente colpire, ma che non aiutano alla ricerca dell’equilibrio della verità che in questa vicenda va invece cercato fino alle estreme conseguenze”.

“La mafia si batte anche con la coerenza dei linguaggi e con la coerenza dei segni; iniziando, ad esempio, a ritirare dalla Finanziaria quella previsione magari individuata non per finalità oscure, ma non si fa cassa con i beni confiscati alle mafie”.

“Credo che su questo serva un supplemento di riflessione – ha concluso Granata -; intanto ritirare la norma dalla Finanziaria e poi approfondire il tema”.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.