Maroni : “Body scanner” serve da deterrente

Parte la sperimentazione dei body scanner anche all’aeroporto di Venezia ed il ministro Maroni all’inaugurazione esprime il suo convincimento: «Serve come deterrente perché se c’è qualche malintenzionato, che vuol fare qualcosa, sa che in Italia sarà impossibile».

Dopo gli aeroporti di Roma Fiumicino e Milano Malpensa è stato inaugurato all’aeroporto Marco Polo di Tessera di Venezia il body scanner che funziona con una tecnologia che rileva la differenza di calore sul corpo.

Il ministro Maroni presente all’inaugurazione ha spiegato: «Al termine della sperimentazione, tra sei settimane potremo decidere quali macchine hanno dato i migliori risultati in termini di controllo e velocità del passaggio dato che non vogliamo rallentare le partenze dei voli».

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.