Legge di bilancio 2022 – “Caro Bollette” le principali novità

Finita la maratona in Commissione Bilancio, il Senato, nel corso della notte, ha approvato la legge di bilancio per il 2022.
Adesso un passaggio formale del testo nell’altro ramo del Parlamento dove non ci sarà tempo per apportare ulteriori modifiche e poi il voto di fiducia. Per il quarto anno consecutivo si deve evitare di incorrere nell’esercizio provvisorio a causa dei ritardi accumulati.
La legge di bilancio per il 2022 contiene conferme e novità per il “caro bollette” per il primo trimestre 2022.
Per i mesi di gennaio, febbraio e marzo 2022 è confermato l’annullamento delle aliquote relative agli oneri generali di sistema applicate alle utenze domestiche e alle utenze non domestiche in bassa tensione, per altri usi, con potenza disponibile fino a 16,5 kW.

Riproposta l’aliquota IVA del 5 per cento per il gas metano per le fatture emesse per i consumi stimati o effettivi dei mesi di gennaio, febbraio e marzo 2022, sono assoggettate.

Al comma 507 è previsto, ARERA provvede a ridurre, per il medesimo trimestre, le aliquote relative agli oneri generali di sistema per il settore del gas.

Previsto in caso di inadempimento del pagamento delle fatture emesse nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2022 e il 30 aprile 2022 nei confronti dei clienti finali domestici di energia elettrica e di gas naturale, gli esercenti la vendita sono tenuti a offrire al cliente finale un piano di rateizzazione di durata non superiore a dieci mesi, che preveda il pagamento delle singole rate con una periodicità e senza applicazione di interessi a suo carico, secondo le modalità definite dall’ARERA.

Carmelo Sorbera

Carmelo Sorbera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.