La troika del gas

La Russia, l’Iran ed il Qatar che assieme possiedono quasi il 60% delle riserve di gas conosciute daranno vita ad un’organizzazione, la GECF che si propone di concordare una strategia comune tra i Paesi produttori di gas. Una struttura simile all’OPEC, l’organizzazione dei Paesi produttori di petrolio, ma che non potrà decidere sulle quote di produzione come avviene per il petrolio.Il presidente di Gazprom, Alexei Miller, con il ministro del petrolio dell’Iran Gholam Hossein Nozari, ed il ministro per l’energia del Qatar Abdullah al-Attiyan hanno confermato la volontà di riunirsi tra tre o quattro mesi a Mosca e nel frattempo costituire una commissione tecnica per la preparazione di uno statuto.
Per gli analisti sarebbe difficile formare una OPEC del gas principalmente per i diversi metodi di distribuzione, dato che per l’esportazione del gas sono richiesti dei gasdotti, la cui costruzione ha dei tempi lunghi e richiede investimenti, di conseguenza i contratti sono firmati per lunghi periodi a differenza del petrolio le cui esportazioni sono basati su tempi brevi di consegna.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.